Quali sono le classi di registrazione dei marchi?

Quando si desidera registrare un marchio è essenziale sapere scegliere la giusta classe, o classi, di appartenenza del proprio prodotto, diverse per ogni categoria di merce o servizio che trattiamo perché il marchio sarà protetto solo per quella categoria.

Le classi di registrazione dei marchi sono nate dall’Accordo di Nizza stipulato nel 1957 continuamente revisionato. Quando si è in procinto di registrare un nuovo marchio, bisogna pertanto scegliere le classi di appartenenza con molta attenzione: la tutela del nostro marchio sarà valida solo per quelle classi non per altre.

Se produciamo magliette e registriamo il marchio nella classe 25 possiamo proteggere il nostro marchio dall’utilizzo da parte di altre aziende del settore abbigliamento, ma non dai produttori di vino, ad esempio.

Per evitare di registrare un marchio simile a quello di un concorrente, è fondamentale pertanto condurre una ricerca di anteriorità che studi i marchi già registrati nelle diverse classi di nostro interesse. Ciò, da una parte, riduce al minimo il rischio che il deposito del marchio non venga accettato per mancanza di originalità, dall’altra, evita future contestazioni da parte dei detentori di brand simili. In questo modo è possibile proteggere meglio il proprio business e renderlo davvero un investimento fruttuoso.

Recent Posts